sabato 26 gennaio 2008

Marilena Pitturru

Biografia
Non concepisce la vita senza una continua ricerca sia dei vari materiali che dello studio della propria interiorità attraverso l'arte. Nasce a Cagliari il 29 febbraio 1960, dove vive e lavora. Studia al Liceo Artistico Statale di Cagliari (sez. Architettura), interrompe gli studi alla Facoltà di Lettere e Storia dell'Arte, continuando ad approfondire autonomamente lo studio dell'arte contemporanea. Predilige la scultura e l'installazione. Non concepisce la vita senza una continua ricerca sia dei vari materiali che dello studio della propria interiorità attraverso l'arte. La curiosità la spinge a spaziare in più campi, materiali e strumenti: studio di monili, fotografia, scenografia, incisione, patchwork artistico, assemblaggio di ciottoli, terracotta, bronzo, cera, pietra, metallo, reti metalliche, pelle, tessuti, filati, arazzi, carta, materiali di recupero e riciclo, amalgami creati da lei, telai autocostruiti, colle e resine, pinze e tenaglie, ago e filo. Nel suo lavoro preferisce studiare in letteratura le tecniche base quindi fare ricerca e sperimentazione trovando tecniche proprie per esprimere se stessa. La sua ricerca tematica da un dualismo ossessivo interiore tra maschile e femminile si sposta ad una indagine più profonda della sua interiorità e all’osservazione dei problemi attuali del mondo riciclando materiali vari. Note sono le sue cerniere lampo antropomorfe, spesso firmano le sue opere, chiuse o aperte accompagnano i temi dell'anima e/o esprimono il dolore del mondo. Nel 1983 ha lavorato presso la Galleria comunale d'arte di Cagliari, diretta dal Dr. Ugo Ugo, al riordino della biblioteca di storia dell'arte contemporanea. Per la 1° Rassegna d'arte contemporanea SAF Sardegna Arte Fiera nel 2005 è stata invitata dal critico Anna Maria Janin a far parte del suo gruppo curatoriale. Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private.

1 commento:

laudomia ha detto...

ah, così marilena la trovo anche qui da te!!!